box doccia rettangolare porta scorrevole

Quanto costa ristrutturare un bagno ?

In tanti si chiedono quanto costi ristrutturare un bagno. Questa è una necessità che interessa i proprietari di nuove case, chi vive in affitto, chi costruisce da zero o chi ristruttura. È sicuramente un quesito che non prevede una risposta secca, poiché sono tanti gli aspetti di cui tener conto quando si decide di ristrutturare il bagno. Sicuramente rivolgersi a professionisti del settore che sappiano dare le giuste garanzie e abbiano una comprovata esperienza nel campo è molto importante, c’è poi da prendere in esame alcuni fattori, dei quali si discuterà nei prossimi paragrafi.

Quali sono gli elementi di cui tener conto quando si vuole ristrutturare un bagno?

In linea di massima i fattori che vanno ad incidere sui costi sono 5 o 6:

  • Accesso al piano in cui è posizionato il bagno; una ditta impegnata nei lavori dovrà inserire nel preventivo anche questa voce. Se la casa si trova ad esempio al piano terra e il bagno possiede addirittura una finestra, risulterà sicuramente più accessibile rispetto a una toilette posta all’ottavo piano di una palazzina, magari neanche dotata di un’apertura verso l’esterno. Il trasporto dei materiali, lo spostamento delle attrezzature e la necessità di un numero maggiore o minore di operai dipende anche da questo.
  • Metratura della stanza da bagno; è ovvio che maggiore sarà la superficie del locale e più alti saranno i costi. Dal materiale alle finiture, passando per rivestimenti, pavimenti e manodopera, lavorare in un ambiente più ampio sarà per forza di cose più costoso.
  • Arredamento bagno; quando si procede a ristrutturare il bagno, la scelta del mobilio influirà inevitabilmente sui costi. Optare per un armadietto economico o per uno minuziosamente rifinito, magari realizzato da un noto brand del settore, farà la differenza al momento del saldo finale.
  • Manutenzione futura e garanzie; in tanti purtroppo si rivolgono a consulenti o esperti “improvvisati”, incapaci di dare le basilari garanzie tramite un regolare contratto. Ecco perché affidarsi a un’azienda specializzata iscritta alla Camera di Commercio è sempre la via più semplice per non cadere in truffe o raggiri.
  • Numero e tipologie di punti acqua; ristrutturare un bagno prevede naturalmente il rifacimento totale o parziale dell’impianto idraulico. In questa fase si vanno a valutare il posizionamento e le condizioni dei punti acqua relativi al lavandino, al bidet, alla doccia, alla vasca, al wc e, se presente, alla lavatrice. Più elementi saranno presenti e maggiori saranno i costi.
  • Burocrazia e autorizzazioni; nel momento in cui si decide di ristrutturare un bagno è necessario informarsi e conoscere i costi relativi alle varie operazioni. Anche in questo caso il consiglio è quello di rivolgersi a tecnici esperti.

Ristrutturare il bagno: meglio affidarsi a chi se ne intende

Da Giorgyshop è possibile trovare tutto ciò che serve per ristrutturare un bagno, dalle varie tipologie di piatto doccia alla rubinetteria, passando per i sanitari e le proposte idromassaggio.