doubt

Box doccia: porta scorrevole o a battente?

Quando si sceglie un box doccia per la propria casa è inevitabile porsi delle domande. La decisione finale rispecchierà le esigenze del singolo, che riguardano più aspetti della sua quotidianità e Giorgyshop è in grado di dare al cliente tante valide alternative. Una doccia deve infatti coordinarsi con il resto dell’arredo, deve adattarsi allo spazio disponibile nel bagno, deve rispondere alle necessità di individui con difficoltà motorie presenti nella famiglia, deve garantire semplicità durante le operazioni di pulizia e così via. Quindi qual è la doccia perfetta? È ovvio che non si possa decidere a priori e che ogni prodotto offra dei vantaggi e degli svantaggi a seconda della situazione. Uno dei punti sui quali si dibatte maggiormente interessa la tipologia di porta box doccia, che può essere ad esempio scorrevole o a battente. Analizziamone assieme pregi e difetti.

Vantaggi e svantaggi della porta scorrevole

porta box doccia apertura scorrevole installazione nicchia

La porta doccia scorrevole si caratterizza per l’estrema ottimizzazione degli spazi, questo perché non crea ingombro aggiuntivo e consente di lasciare tranquillamente la porta box doccia aperta nel momento in cui non si usa. Questa soluzione è perciò perfetta per i bagni di piccole dimensioni, dove tutti gli elementi sono raggruppati in una metratura ridotta. Inoltre la tipologia di porta doccia scorrevole garantisce una tenuta migliore in riferimento alla fuoriuscita d’acqua, nonché una robustezza maggiore rispetto alle porte a battente. Infatti il peso della struttura poggia verticalmente e non crea tensione a livello del telaio e della cerniera laterale. Tra gli svantaggi di una porta doccia scorrevole ci sono ad esempio le piccole dimensioni dell’area d’ingresso, che potrebbero non essere adatte a persone dalla corporatura robusta, inoltre la struttura in alluminio e le guide di scorrimento potrebbero rendere difficili le operazioni di pulizia.

 

Vantaggi e svantaggi della porta a battente

porta box doccia porta a battente per installazione in nicchia arredo bagno

La porta doccia a battente garantisce invece un’ampia area di passaggio, associata spesso all’assenza di guide. Tutto ciò rende più semplice la detersione e l’utilizzo da parte di persone dotate di ridotta mobilità, specie se si tratta di modelli a filo pavimento, come quelle installate sui modelli walk in che si possono trovare su Giorgyshop. Bisogna dire però che si registra una minore tenuta contro la fuoriuscita d’acqua, specie nel caso si intasi lo scarico, necessita di maggiori spazi, quindi non è consigliabile sceglierla per bagni piccoli, e prevede una stimolazione continua della cerniera che regge il cristallo, con conseguente e inevitabile usura nel corso del tempo.

 

Tra i due litiganti, il terzo gode

box doccia cristallo cromato alluminio temperato rettangolare porta scorrevole

 

Esiste però una terza opzione, ossia la parete fissa delle docce walk in! Nessun binario in cui far scorrere dei meccanismi, nessuna guarnizione che si sciupa con il tempo, ma semplicemente un vetro fisso trasparente che separa la zona doccia dal resto del bagno, come quelli da 8 mm proposti all’interno del catalogo Giorgyshop. Altro punto a favore di questa soluzione riguarda il prezzo, che spesso appare più conveniente rispetto alle altre opzioni di porta doccia a battente o scorrevole. La combinazione di materiali come l’alluminio e il vetro rende poi perfetto il binomio qualità/eleganza.